LA CORALITA’ RIPARTE CON LE ATTIVITA’ IN PRESENZA!!
L’Associazione CHORUS INSIDE SARDEGNA organizza il 27 giugno 2021 a Seneghe il Concerto di Primavera “Boghes Allirgas” con 3 Cori:
– CORO POLIFONICO “ARS ANTIQUA” (Seneghe)
– CORALE FEMMINILE “PRIAMO GALLISAY” (Nuoro)
– CORO POLIFONICO “HARMONIA MUNDI” (Macomer)
Il Concerto è patrocinato da:
FEDERCORI – Regione SARDEGNA – Comune di SENEGHE

La Scuola Secondaria di 1° Grado di Siurgus Donigala, sezione staccata di Mandas, unitamente alle Associazioni Culturali: Coro del Sacro Rosario – La Corale di Siurgus Donigala bandisce la XXI Edizione del CONCORSO NAZIONALE DI MUSICA VOCALE E STRUMENTALE “Gavino Gabriel” destinato agli alunni che frequentano la Scuola Primaria, la Scuola Secondaria di 1° Grado Tradizionale e ad Indirizzo Musicale, Licei Musicali, allievi del Conservatorio, Accademie, Scuole Civiche, Progetti Bandistici e Associazioni Culturali, con età massima di 20 anni.
Il Concorso si terrà a Siurgus Donigala (SU) dal 17 al 20 maggio 2021, presso il Teatro Civico Comunale, secondo il seguente calendario:

  • Da lunedì 17 a giovedì 20 dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 19:00 si svolgeranno le AUDIZIONI;
  • Lunedì 24 maggio alle ore 10:00 si svolgeranno le PREMIAZIONI dei Primi Premi e Primi Premi Assoluti

Tutte le prove, in conseguenza delle restrizioni dovute al COVID-19, sono riservate solo agli alunni e docenti partecipanti iscritti al Concorso.

Le domande di iscrizione dovranno essere inoltrate via e-mail entro e non oltre il 03 maggio 2021 all’indirizzo: [email protected] e per copia conforme a: [email protected]

Comunichiamo a tutti i Cori associati che il 20 ottobre 2020 si sono insediati gli Organi amministrativi del Comitato regionale Lombardia della FEDERCORI.
Congratulazioni a tutti i membri nominati!

PRESIDENTE COMITATO REGIONALE:
DAVIDE NIGRELLI
MEMBRI:
GRETA CORDIOLI
GIORGIO MORENO PICCININI

PRESIDENTE COMMISSIONE ARTISTICA:
NERILE JANUSKAITE
MEMBRI:
MICHAEL GUASTALLA
MATTIA LORENZETTI

Da oggi è possibile partecipare telematicamente al Festival Internazionale Chorus Inside Rome 2020: leggi qui per tutte le informazioni.

E ora? Quale sarà il futuro della coralità anzi del mio coro?
Torneremo ad essere quello che eravamo prima?

Sono queste le domande ricorrenti che ci rivolgono tanti coristi e direttori disorientati da questa improvvisa sciagura piombataci addosso… domande cruciali che sono motivo di inquietudine e sconforto…
è vero, quello che sta succedendo è l’antitesi della coralità…
l’essenza del coro si basa proprio sulla CONDIVISIONE, SUL RAPPORTO UMANO, SULLO STRINGERSI SPALLA A SPALLA E CANTARE LA GIOIA DI STARE INSIEME, SULL’ESSERE PARTE DI UN COLLETTIVO CHE DIVIENE UN UNICO CORPO VIBRANTE DI EMOZIONI… e poi i momenti di fratellanza con altri cori, le rassegne, i festival, i gemellaggi… comportamenti che inevitabilmente ci legano e cementano i rapporti tra coristi e tra cori in tutto il mondo.
Tutto questo sembra essersi disciolto con una velocità disarmante.

Stiamo vivendo un momento storico importante, un momento che mai avremmo potuto immaginare… ma noi siamo qui, ora, per rassicurarvi: la Federazione Chorus Inside c’è.
Ogni giorno riceviamo una parola di conforto e un messaggio di speranza da ciascuno di voi. Siamo felici di sapere che, nonostante le difficoltà, il canto corale continua, i cori sopravvivono anche alle peggiori epidemie e siamo fermamente convinti che il canto è oggi più che mai la migliore cura per l’anima.

Desideriamo sappiate che:

  1. I veri rapporti ed i legami importanti si evidenziano proprio nei momenti di difficoltà. Chi ha nel proprio cuore radicati i veri principi della coralità non li cancellerà e, al momento opportuno, sarà pronto a manifestarli come e più di prima; chi fa coralità per motivi legati ad interessi personali o senza una forte motivazione, si terrà a distanza e farà semplicemente spegnere il suo interesse.
  2. Inutile negarlo, non torneremo in tempi brevi come prima… la paura, il timore di essere ancora esposti a possibili contagi, sicuramente limiteranno i rapporti umani e le attività dei cori, soprattutto per quello che riguarda le trasferte, gemellaggi, festival, concerti, ecc…
  3. Come Federazione, ci batteremo affinchè il nostro patrimonio corale italiano non sia indebolito o ridotto… riteniamo che anche la categoria della coralità italiana sia una parte importante della nostra società e come tale deve essere supportata adeguatamente dalle Istituzioni. Come? Appena possibile, chiederemo al Governo di intervenire affinchè non sparisca il ricco patrimonio culturale rappresentato dai nostri cori… la cultura italiana deve molto alla coralità, che merita quindi, di essere tutelata e protetta.

Siamo tristi ma non abbattuti… Vi pensiamo ogni ora del giorno e ci teniamo in contatto il più possibile con i cori di tutto il mondo per essere presenti e aggiornati sulla situazione… cerchiamo di capire quello che sarà il mondo “dopo” e ci prepariamo per questa grande sfida.
Per il momento, vi inviamo un grande abbraccio corale che possa trasmettervi la nostra vicinanza ed il nostro incoraggiamento a resistere e proteggere quella fiamma che arde nei nostri cuori… che presto esploderà nei più bei canti corali mai ascoltati!

Come sempre, per ogni cosa, noi ci siamo… non esitate a contattarci.
Con affetto.

Davide

website: www.federcori.it
Email: [email protected]
Tel.: 349/3120280 – 0871/070211

Cari coristi,
in Italia stiamo vivendo un momento difficile che coinvolge l’intero pianeta … un periodo in cui siamo costretti a modificare il nostro stile di vita, a limitare o addirittura ad annullare le attività che noi più amiamo…

È vero, singolarmente, possiamo sentirci soli e sopraffatti da eventi improvvisi ed ingestibili ma, vi prego, di non dimenticare mai il vero senso di “CORALITÀ”, di appartenenza ad una grande famiglia internazionale che condivide le stesse nostre passioni ed ideali.


Non dimentichiamo mai le nostre motivazioni… che cosa ci spinge a cantare in coro e a stringerci l’un l’altro per unire le voci, i cuori, le anime…


QUESTA È LA NOSTRA FORZA, il Coro… la Coralità…la Federazione… una preziosa risorsa a cui possiamo attingere soprattutto nei momenti difficili. Come?


Ora non possiamo unire le voci (purtroppo) ma possiamo essere comunque collegati per condividere le proprie situazioni e rimanere aggiornati sui programmi che la Federazione porrà in atto nei prossimi mesi.


Abbiamo ricevuto proposte interessanti da tanti cori e ci stiamo attivando per realizzarli:
1. Blog dedicato per comunicare tra i cori associati;
2. Attività corali in streaming: MASTERCLASS, SEMINARI, STUDI VOCALI, PROVE DI BRANI, ecc… tutto in rete! Abbiamo già l’adesione di importanti direttori che hanno aderito all’iniziativa;
3. Archivio partiture Chorus Inside in rete;
4. Bollettino settimanale sulla situazione della coralità in 13 paesi europei e in 5 paesi extraeuropei (Russia,
Ucraina, Stati Uniti, Cina, India).

Siamo sicuri che presto tutto tornerà alla normalità e che la voglia di cantare in coro esploderà in migliaia di iniziative ed eventi!! Il sorriso e la gioia tornerà a trionfare nei nostri festival corali!


NOI VOGLIAMO ESSERE PRONTI PER QUEL MOMENTO e non ci lasceremo sopraffare da un inutile pessimismo fatalista.


Pertanto, vi invito ad essere in questi giorni attenti a seguire tutte le indicazioni che vengono comunicate dalle autorità competenti e a conciliarle con le attività sopraindicate che possono essere svolte anche dalla propria abitazione.

CONTATTATECI SEMPRE per ogni informazione ([email protected]) e non vi isolate.
Un caro abbraccio corale a tutti!!!


15/16 FEBBRAIO 2020 – SEDE FEDERAZIONE CHORUS INSIDE (CHIETI)
Un altro importante momento di formazione organizzato dalla Federazione Chorus Inside, con uno dei più importanti Direttori e Docenti in direzione Corale, il M° Pasquale Veleno.
16 ore di intenso studio e di esercitazioni pratiche fino alla prova finale con il Coro laboratorio “Dulcis in Canto” di Roseto degli Abruzzi.

Ringraziamo tutti gli allievi per aver aderito a questo progetto con il giusto spirito e con la voglia di crescere artisticamente e professionalmente… un sincero grazie lo rivolgiamo a Letizia Triozzi che ha messo a disposizione il Coro Laboratorio e a Maurizio Chiavaroli per aver sostenuto musicalmente le prove degli allievi. Infine, ci stringiamo in un forte abbraccio al nostro mitico Direttore, Pasquale Veleno, che ha magistralmente condotto la Masterclass in un clima gioioso e di amicizia. GRAZIE A TUTTI!!

Guarda le foto

Una riunione “storica” che ha permesso ai Cori iscritti di confrontarsi e dialogare sulla programmazione delle prossime attività in Sardegna. Tanti i punti oggetto di approfondimento e tante le idee che sono state prese in considerazione per la crescita artistica della coralità sarda.

Leggi il verbale

I Cori intervenuti sono stati i seguenti:

  • Corale Femminile Priamo Gallisay
  • Corale Maschile Priamo Gallisay
  • Corale Femminile Polifonico Tonara
  • Corale Leiese
  • Corale Harmonia Mundi
  • Coro Su Circannueu
  • Coro Marianna Bussalai
  • Coro Polifonico Olzai
  • Coro Bendas
  • Ass.ne Bobore Nuvoli
  • Coro Monte Gonare
  • Coro Istelotte
  • Coro Sa Pintadera
  • Coro Donu Reale
  • Corale A.Vivaldi

Ci auguriamo che questo primo incontro possa fungere da stimolo ad essere sempre impegnati a favore di una coralità unita, coesa, funzionale all’ottenimento di vantaggi per tutti gli associati.

Ringraziamo tutti gli intervenuti che hanno evidenziato un profondo spirito di coralità… ed un grande abbraccio ai nostri referenti che si sono adoperati per la riuscita dell’incontro, Sandro Pisanu e Amedeo Bianchi…Veri Amici uniti “coralmente” alla nostra Federazione.

GRAZIE A TUTTI!!!!!

Un passo storico per la categoria dei Direttori di Coro Italiani, che per la prima volta si sono dotati di uno strumento indispensabile per lo svolgimento delle attività artistiche e professionali: il Codice Deontologico.


Scarica il file completo o leggi di seguito.


PREMESSA

Il Direttore di Coro, cui è rivolto questo Codice, è una figura professionale con una preparazione specifica volta ad offrire alle formazioni con cui collabora una guida sicura ed affidabile.

Il termine “professionista” che in alcuni ambiti definisce colui che ha una elevata preparazione e svolge in modo adeguato il proprio lavoro a fronte di un compenso, nell’ambito corale indica sicuramente una figura con grandi competenze che però spesso svolge la professione di Direttore non come lavoro principale.

Questo Codice deontologico ha la finalità di indicare valori, obiettivi e percorsi che gli appartenenti a questa categoria possano condividere.

Tutti gli argomenti trattati vogliono essere di stimolo al miglioramento del Direttore di Coro sia sotto il profilo musicale che umano.

Sono stati individuati cinque ambiti che il Direttore di Coro deve affrontare: tutti sono subordinati al principio guida dell’ “amore per il proprio lavoro”.

 

 

RAPPORTI CON I CORISTI

Il lavoro all’interno del coro deve essere improntato ad un clima di collaborazione e di condivisione del comune obiettivo di raggiungere un grado di preparazione ed un livello qualitativo alto.

Il Direttore di Coro deve fare scelte repertoriali idonee tenendo conto delle qualità dei singoli coristi e dell’esperienza dell’intero gruppo.

La preparazione e la pianificazione delle singole prove saranno un ottimo contributo al raggiungimento di traguardi qualitativamente soddisfacenti in tempi ragionevoli.

Il Direttore di Coro deve esigere il rispetto delle regole di cui il coro si è dotato in rapporto agli orari delle prove ed alla presenza alle stesse ma sempre con modalità opportune e con i riguardi dovuti alle persone.

Per motivare una partecipazione ampia e continua dei coristi sarà utile dare informazioni sui progetti per cui si sta lavorando. Un calendario ben definito e consapevole dell’impegno richiesto al corista lo rende più consapevole e partecipe nei progetti. La crescita individuale del corista sia sotto il profilo musicale che vocale porta di pari passo un arricchimento dell’intero coro.

Il Direttore di Coro deve mirare con il suo lavoro anche a rendere i coristi sempre più autonomi quindi utilizzare un metodo che miri non solo a correggere ma anche ad insegnare.

 

 

RAPPORTI CON I COLLEGHI

La collaborazione con altri musicisti quali strumentisti e cantanti è di fondamentale importanza nello svolgimento di questa professione. Questi rapporti vanno inquadrati in uno stile di reciproco rispetto e confronto.

Particolare correttezza va usata nelle occasioni in cui sarà necessario avere la collaborazione di coristi “aggiunti” per il proprio Coro provenienti da altre formazioni.

Ciò andrà fatto sempre interpellando i Direttori dei cori da cui provengono i coristi che si intende utilizzare per valutare con loro la compatibile partecipazione di questi elementi a diversi progetti in modo che non ostacolino le attività del coro di appartenenza. Tra i direttori si deve instaurare un giusto spirito di confronto e di reciproco sostegno perché, con questo atteggiamento, dagli altri possiamo imparare molto.

 

 

RAPPORTI CON I COMPOSITORI

È auspicabile che i repertori dei cori comprendano anche brani di compositori viventi con i quali i Direttori possono avere rapporti diretti oppure utilizzarne solo le opere.

Nel primo caso il Direttore può commissionare al Compositore brani specifici, dedicati al proprio coro che rispettino precise caratteristiche musicali o legate alla scelta di testi per la realizzazione di eventi particolari. Per queste commissioni è opportuno prevedere un adeguato compenso.

Un rapporto diverso è quello che si instaura con i compositori con cui non si ha un rapporto diretto ma i cui brani sono tutelati dal diritto d’autore.

In questi casi è molto diffusa la pratica di fotocopiare le opere ma questo non è rispettoso né della legge che lo vieta, se non per un uso didattico, né del diritto del compositore di avere un compenso derivante dal proprio lavoro. Acquistare le partiture è segno di rispetto nei riguardi della coralità contemporanea, è di stimolo alla produzione per chi opera nel settore della composizione ed è di incentivo al direttore a un’accurata ricerca del giusto brano più che all’accumulo di partiture casualmente incontrate o già eseguite da molti gruppi.

 

 

FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO

Per garantire una guida sicura durante il lavoro di concertazione ed un livello qualitativo soddisfacente nelle esecuzioni il Direttore di Coro deve curare la propria formazione ed il proprio aggiornamento tramite percorsi didattici adeguati e attraverso la partecipazione ad iniziative.

idonee. Si ritiene altresì importante l’ascolto di esecuzioni proposte da altre formazioni specie se di alta qualità, e, in generale, la ricerca di repertori sempre nuovi.

E’ inoltre indispensabile lo studio preparatorio personale che il direttore deve fare prima di ogni prova o in vista di un concerto per garantire in ogni frangente un’alta professionalità.

Studiare a memoria per poter dirigere senza partitura è una pratica consigliabile.

 

 

COMPENSI

Il Direttore di Coro ha diritto ad un compenso per lo svolgimento del proprio lavoro in rapporto alla propria “professionalità”, al tempo impiegato, al rilievo degli eventi cui partecipa e all’importanza delle sedi in cui si svolgono.

L’entità del compenso potrà essere stabilita di comune accordo tra il Direttore e i componenti dell’Associazione, di cui può anche far parte, o, nel caso di specifici eventi, con i Committenti degli stessi.